News dalle Lauree Magistrali

Stampa
PDF
Dic
16

Auguri di Natale: la nostra tradizionale festa!

Autore // Segreteria MSTC

Come ogni anno prima del termine delle lezioni vogliamo augurarci delle Buone Vacanze di Natale tra studenti, docenti e personale amministrativo.

Nel Campus di Mestre festeggieremo con "una fetta di panettone":
Giovedì 18 dicembre 2014 alle ore 11.00-11.30 per STC, MSTC, MPSE A;
sabato 20 dicembre 2014 alle ore 11.00-11.30 per PED, MPED, PSE percorso B, MPSE.

Nel Campus di Verona festeggieremo con "una fetta di pandoro":
venerdì 19 dicembre 2014 alle ore 11.00-11.30 per STC e MSTC web;
venerdì 19 dicembre 2014 alle ore 17.00-17.30 per STC senior.

Stampa
PDF
Dic
15

Liste ufficiali iscrizione ai corsi opzionali 2014/2015

Autore // Segreteria MSTC

Si comunicano agli studenti che sono stati attivati i corsi opzionali con maggiori preferenze e pubblicate le iscrizioni ufficiali per l'anno accademico 2014-2015.

Gli studenti che avessero espresso una scelta diversa dai corsi opzionali attivati, possono chiedere di iscriversi ai corsi attivati entro il 22 dicembre 2014 mandando una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Coloro che non espiremeranno la richiesta verranno inseriti d'ufficio.

Qui è possibile scaricare i programmi dei corsi opzionali attivati:


Qui sotto si possono scaricare i nominativi degli studenti (aggiornato al 15 dicembre 2014) con il conseguente abbinamento con il docente e la prima data di lezione (attenzione al corso del prof. Bresciani attivato nell'orario pomeridiano):


Si ricorda che gli studenti di secondo anno di Magistrale in Creatività e design della comunicazione e Web Marketing & digital Communication che posso richiedere anche loro l'iscrizione al corso Made in Italy in communication: strategies to add value through the country of origin effect tenuto dal prof. Bresciani Riccardo come ulteriore corso opzionale oppure come recupero per l'anno passato nel caso in cui non avessero frequentato.

Stampa
PDF
Dic
14

Il libro dei nostri professori Francesco Pira ed Andrea Altinier sarà presentato a Montecitorio il 14 gennaio 2015

Autore // Segreteria MSTC

L’evento in Sala Aldo Moro, prevede la partecipazione del Vice Presidente della Camera dei Deputati Roberto Giachetti degli esperti Gianluca Comin, Sergio Talamo e Fabio Tricoli. Coordina la giornalista del Tg1 Emma D’Aquino.

Il prossimo mercoledì 14 gennaio 2015 alle ore 14 alla Camera dei Deputati, presso la Sala Aldo Moro, Francesco Pira ed Andrea Altinier presenteranno il loro libro edito da Libreriauniversitaria.it per la collana Economia e management “Comunicazione pubblica e d’impresa”. L’incontro sarà aperto dal Vicepresidente della Camera, Roberto Giachetti, e al tavolo dei relatori saranno presenti, coordinati dalla giornalista del Tg1, Emma d’Aquino, esperti e professionisti della comunicazione come il fondatore di Comin&Partners ed esponente di Confindustria, Gianluca Comin, il direttore di Comunicazione e Servizi al Cittadino Formez PA, Sergio Talamo ed il caporedattore News Mediaset e conduttore Tgcom24, Fabio Tricoli.

Il lavoro di Francesco Pira e Andrea Altinier studia ed analizza le moderne tecniche di comunicazione pubblica e d’impresa con un occhio sempre attento su come quest’ultime si sviluppano sulla Rete. Dalla viralità del brand Pinarello con il lancio della bicicletta di Wiggins, dalla campagna we branded di Coca Cola, alla campagna della Nike che scrive direttamente sul manto stradale i messaggi dei social fino ad arrivare all’analisi del comunicato di Costa Crociere nei giorni della Concordia. Come cambia la comunicazione di un Presidente del Consiglio ai cittadini. Quanto gioca l’effetto partecipazione e come i cittadini possono diventare protagonisti attraverso i social network.  Un libro scritto e pensato non solo per gli studenti, ma anche per tutti quelli operatori della comunicazione che ogni giorno operano in un settore sempre più complesso e articolato. Un testo che nella sua prefazione porta la firma del Professor Mariano Diotto, Direttore del Corso di Comunicazione dello IUSVE.

“È un progetto che parte non solo dall’amore verso la comunicazione, ma da un lavoro di analisi e ricerca durato quasi due anni per individuare case history, teorie nuove, ricerche sui trend e sul consumo dei media per accendere le luci su un mondo in costante cambiamento e che richiede sempre più competenza e professionalità” spiegano gli autori commentando la pubblicazione appena arrivata nelle librerie.

Il testo è suddiviso in sei macro parti: il contesto comunicativo contemporaneo, la comunicazione pubblica, la comunicazione d’impresa, il Piano di Comunicazione, la responsabilità sociale d’impresa, la comunicazione di crisi. In particolare, la parte dedicata comunicazione di crisi presenta uno sguardo innovativo dove la parte teorica è affiancata da dei modelli di gestione comunicativa pratici e testati sul campo. Non mancano, poi, i riferimenti alla Rete e ai social network, ma questi vengono inseriti e incardinati all’interno della variegata piattaforma di strumenti a disposizione del comunicatore. Le nuove tecnologie, secondo gli autori, sono uno strumento inter pares e non super partes. “La nostra decisione di non fare un libro social centrico è dettato da una motivazione di fondo chiara: chi si occupa di comunicazione oggi deve saper gestire tutte le piattaforme a disposizione, la bravura sta nel saperle integrare secondo una strategia precisa e dettagliata”.

Infatti il libro dedica una parte molto ampia al “Piano di Comunicazione” elemento chiave di una comunicazione strategica e integrata Gli autori cercano di sviscerarne le potenzialità, il processo organizzativo e gli step necessari per arrivare a realizzare questo strumento che costituisce la road map della comunicazione di un ente, di un’azienda e di qualsiasi soggetto che decide di investire in comunicazione. Analisi, pianificazione, strategia, equilibro e semplicità sono le parole chiave che gettano i prodromi per la costruzione di un Piano Comunicazione efficace.
Il libro è attraversato trasversalmente da un principio guida: l’importanza di misurare i risultati. Questi non devono essere intesi come una pagella sul lavoro svolto, ma costituiscono uno strumento per intervenire tempestivamente partendo nella piena consapevolezza che la comunicazione è un work in progress, che si misura costantemente con l’ambiente circostante.

“La motivazione – concludono gli autori-  che ci ha spinto a scrivere questo libro parte da un presupposto molto semplice: la comunicazione non è, come spesso si crede, solo fantasia e creatività, ma dietro ogni progetto ci sono un metodo, delle teorie, dei processi organizzativi e tanto lavoro. E, quindi, questo testo per chi fa comunicazione è una “cassetta degli attrezzi”, che fornisce gli strumenti per analizzare e costruire campagne, realizzare format e delineare e gestire piani di comunicazione”.

Stampa
PDF
Dic
12

Borsa di soggiorno per studenti universitari al Green week 2015

Autore // Segreteria MSTC


Da venerdì 20 a domenica 22 febbraio 2015,
la Venice Region diventa una vetrina d'avanguardia nelle tecnologie del green thinking in occasione della Green Week - promossa da VeneziePost - che entra quest'anno nei luoghi di eccellenza della produzione green. Se nella scorsa edizione il tema di fondo è stato "il territorio", quest'anno il focus si sposta sulle aziende protagoniste dell'innovazione nel campo della sostenibilità.

I maggiori esperti nazionali e internazionali del settore si incontreranno in 4 città delle Venezie: Venezia, Padova, Treviso e Belluno. Energia, paesaggio, trasporti, architettura, economia e sviluppo sostenibile sono i grandi temi che verranno approfonditi con la partecipazione delle imprese più avanzate del territorio.

Un grande evento che guarda con attenzione particolare al coinvolgimento dei giovani delle università italiane, ai quali la Green Week intende offrire un’occasione unica di incontro, scambio e formazione. A tale scopo l’organizzazione offre a un numero selezionato di studenti universitari la possibilità di candidarsi alle borse di soggiorno.

Il tour che viene proposto permetterà di partecipare a conferenze e incontri con importanti specialisti e imprenditori all'avanguardia che hanno fatto della sostenibilità un fattore competitivo. Il percorso in pullman prevede tappe per visitare le aziende più innovative, conoscere le tecnologie e i prodotti che segneranno il futuro nei diversi campi, da quello del riciclo a quello dell’abitare sostenibile, dal riscaldamento a quello della gestione dei metalli, per concludersi, dopo aver visitato alcune città simbolo delle Venezie, all’Orto Botanico di Padova, un vero e proprio gioiello mondiale della cultura della sostenibilità.

Tutte le informazioni si possono trovare nel sito ufficiale: veneziegreen.veneziepost.it

Stampa
PDF
Dic
12

Evento finale Iniziativa Giovani

Autore // Segreteria mSTC

Giovedì 18 dicembre 2014 presso la sede della Regione del Veneto si terrà  il convegno finale del progetto Iniziativa Giovani Veneto - “Establishing a partnership to set up a Youth Guarantee Scheme in Veneto –YGV”, realizzato con il sostegno dell’Unione europea.

Iniziativa Giovani Veneto è un progetto pilota  rivolto ai giovani NEET (Not in Education, Employment or Training) con lo scopo di anticipare gli interventi previsti con il Piano europeo della Garanzia Giovani e di sperimentare specifiche azioni di individuazione e contatto con giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni che non studiano e non lavorano, per proporre percorsi di inserimento formativo o professionale.
Tra i partner di progetto, oltre alla Regione del Veneto, fanno parte l’Istituto Universitario Salesiano di Venezia IUSVE, la Provincia di Treviso, l’Ufficio Scolastico Regionale e Scuola Centrale di Formazione.

Nel corso del convegno saranno presentati gli esiti finali e le prime raccomandazioni e saranno illustrate le prospettive  future per la transazione verso il lavoro dei giovani. Seguirà light lunch.

In allegato il programma del convegno e la scheda di adesione che si chiede di restituire via mail all’indirizzo  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Programma dell'evento:


Scheda di adesione:

Stampa
PDF
Dic
04

Visita accademica presso la Cappella degli Scrovegni e Musei Civici di Padova

Autore // Segreteria MSTC


Gli studenti di Laurea Magistrale in Creatività e design della comunicazione andranno il 22 dicembre 2014 in visita accademica presso la Cappella degli Scrovegni e Musei Civici di Padova.

La visita è inserita all'interno del corso di Forme e linguaggi dell'arte (Forms & languages of Art) tenuto dal prof. Maggi Angelo.

La Cappella degli Scrovegni intitolata a Santa Maria della Carità, affrescata tra il 1303 e il 1305 da Giotto su incarico di Enrico degli Scrovegni costituisce uno dei massimi capolavori dell'arte occidentale. La narrazione ricopre interamente le pareti con le storie della Vergine e di Cristo, mentre nella controfacciata è dipinto il grandioso Giudizio Universale, con il quale si conclude la vicenda della salvazione umana.
L'edificio era originariamente collegato al palazzo di famiglia, fatto erigere dopo il 1300, seguendo il tracciato ellittico dei resti dell'arena romana.
Da quando, nel 1880, la Cappella è stata acquisita dalla città di Padova, gli affreschi sono stati continuamente oggetto di particolari attenzioni e, nell'Ottocento e nel Novecento, sono stati compiuti svariati interventi conservativi. Dagli anni settanta fino ai giorni nostri, grazie alla stretta collaborazione tra Amministrazione locale, Soprintendenze e Istituto Centrale per il Restauro, sono stati compiuti accurati studi e monitoraggi sullo stato dell'edificio, sulla qualità dell'aria, sui fattori inquinanti, sullo stato di conservazione delle pitture. La costruzione del nuovo corpo di accesso, unitamente all'installazione di un impianto di trattamento dell'aria, permette di gestire il forte flusso dei visitatori in modo tale da non pregiudicare la conservazione degli affreschi.
Gli ultimi controlli, evidenziando una stabilizzazione della situazione, hanno permesso di eseguire il restauro, svolto dall'Istituto Centrale per il Restauro grazie al protocollo di intesa siglato tra il Comune e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Stampa
PDF
Nov
14

A Fedrigoni (Cartiere di Fabriano) il Premio Monografia d’Impresa 2014

Autore // Segreteria MSTC


Le Cartiere di Fabriano, le più antiche d’Europa con ben 750 anni di vita, entrate a far parte del Gruppo Fedrigoni nel 2002, si sono aggiudicate il Premio alla miglior Monografia d’impresa 2014, organizzato dall’Osservatorio Monografie Istituzionali d’Impresa, con il patrocinio dello IUSVE, dell’Università degli Studi di Verona, della Camera di Commercio di Verona e con la collaborazione delle maggiori associazioni italiane della comunicazione (Assocom, Assorel, Ferpi, TP, Unicom). Il premio ha ricevuto l’adesione del Presidente della Repubblica e il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico ed è organizzato dall'Osservatorio Monografie Istituzionali d’Impresa (OMI) guidato dal prof. Mario Magagnino, docente IUSVE e dell'Università Statale di Verona.

Hanno partecipato per lo IUSVE il Direttore del Dipartimento di Comunicazione il prof. Mariano Diotto nella Giuria seniores e 7 studenti: Mariella Formuso, Gloria Maistrello, Gabriele Mamoli, Antonella Manenti, Giulia Montin (Laurea Triennale in Scienze e tecniche della comunicazione grafica e multimediale), Niccolò Mamprin (Laurea magistrale in Web marketing & digital communication) e Martina Zangrossi (Laurea magistrale in Creatività e design della comunicazione).


“Credo che il numero e il livello dei partecipanti al Premio rappresentino un segnale incoraggiante per il settore della comunicazione e per la cultura aziendale in generale”, ha commentato il prof. Mario Magagnino, “perché testimoniano delle competenze messe in campo, ma anche delle risorse mobilitate sul territorio, all’interno di una filiera che parte dai creativi e finisce con le imprese cartarie e stampatrici e vale che, secondo Assocarta, vale ogni anno 120 milioni di euro”.

Nella short list dei finalisti ex equo del premio sono inoltre entrati: Braccialini, Cantina Valpolicella Negrar, Colomberotto, Ferrarelle, Fila Industria chimica presentata dall’agenzia Cooee Italia, Gruppo Cimbali, Guala Dispensing, Kartell, MIT Manifattura Italiana Tabacco presentata da RossidiGrana Design, Molteni & C, Rivolta Carmignani, Rondolino, Sicily By Car, Tarros, Montelvini e Vagheggi Phytocosmetici presentate dall’agenzia A&Dwea, Zenato Azienda Vitivinicola.

La consegna ufficiale dei riconoscimenti avverrà a febbraio 2015, nel corso di una giornata di studi sulla comunicazione d’impresa.

L’Osservatorio Monografie Istituzionali d’Impresa (OMI) ha lo scopo di diffondere la conoscenza e la cultura della comunicazione d’impresa, attraverso la valorizzazione dello strumento della monografia istituzionale, e svolge attività didattica e di formazione rivolta a professionisti, studenti e addetti alla comunicazione aziendale. L’archivio OMI, conservato presso l’Università degli Studi di Verona, ha catalogato, studiato ed archiviato fino a oggi circa 800 opere, grazie all’impegno di un gruppo di studenti universitari del Corso di laurea in Comunicazione d’Impresa a cui si affiancherà, dal prossimo anno, un gruppo di omologhi studenti dello IUSVE.

News IUSVE